Un’opportunità imperdibile per la tua Azienda: Il Decreto Sud e Lab Mec ti offrono vantaggi straordinari!

Se possiedi un'azienda situata nelle seguenti regioni:

Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia o Sardegna,

preparati a cogliere un'opportunità senza precedenti grazie al Decreto Sud in collaborazione con Lab Mec.

Cosa significa questo per te? È semplice:

  1. Sviluppo Aziendale: Il Decreto Sud istituisce la Zona Economica Speciale per il Mezzogiorno, aprendo le porte a un piano di investimento mirato che potrebbe trasformare radicalmente il futuro della tua azienda.
  2. Risparmi Strabilianti: Immagina di poter ottenere un credito di imposta fino al 60% del valore degli acquisti effettuati con Lab Mec. E non è finita qui: aggiungi il bonus Industria 4.0 e potresti ottenere fino all'80% di rimborso! Semplice, ma incredibilmente potente.
  3. Massima Efficienza con Lab Mec: Lab Mec è il tuo partner ideale per l'acquisto di macchinari CNC di alta qualità. Dai un'accelerata alla tua produttività con le nostre soluzioni avanzate e affidabili.
  4. Supporto Personalizzato: Oltre alle nostre soluzioni di alta qualità, mettiamo a disposizione anche il nostro consulente esperto per guidarti attraverso il processo e assicurarti di massimizzare i vantaggi disponibili.

Cosa devi fare adesso?

  1. Guarda le macchine CNC cosa possono fare -> Cataloghi Pantografi e Laser
  2. Agisci Subito: Non lasciare che questa opportunità passi oltre. Prepara un piano di investimento e richiedi preventivi per le soluzioni di Lab Mec -> Richiedi un preventivo
  3. Sfrutta i Vantaggi Fiscali: Non appena il decreto attuativo sarà disponibile, assicurati di richiedere il credito di imposta. Questo potrebbe significare un risparmio enorme per la tua azienda.
  4. Contatta Lab Mec: Siamo qui per te. Contattaci oggi stesso e scopri come possiamo aiutarti a ottenere il massimo da questa opportunità unica. -> Contatti

Non lasciarti sfuggire questa occasione di trasformare il futuro della tua azienda. Unisciti a noi e approfitta di questa straordinaria opportunità oggi stesso!

Con il d.l. 124/2023 pubblicato in G.U. il 19 Settembre 2023 (“DL Sud”), è stata istituita la ZES unica con entrata in vigore a partire dal 1° gennaio 2024, che ha comportato il superamento delle precedenti otto Zone Economiche Speciali.

La nuova ZES Unica comprende le regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Con l’istituzione della ZES Unica sarà possibile il rilascio in via telematica di una ricevuta che indica i termini entro i quali l’Amministrazione è tenuta a rispondere, ovvero entro i quali il silenzio equivale ad accoglimento dell’istanza relativa all’avvio dell’attività. 

Entro tre giorni lavorativi dalla ricezione della documentazione, la struttura di missione deve convocare la conferenza dei servizi.

È confermato lo strumento del credito d’imposta per acquisto di beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive, acquisto terreni, acquisizione, realizzazione o ampliamento immobili strumentali agli investimenti. 

Rispetto a quanto previsto dalla previgente normativa, le intensità del credito d’imposta sono state modificate in base alla nuova Carta Nazionale degli Aiuti a finalità regionale 2022-2027, come riportato nella tabella che segue.

Intensità del credito d’imposta a partire dal 01.01.2024 (ZES unica)

Le dimensioni delle IMPRESE vengono così definite e possono avere i seguenti crediti d’imposta:

Dimensione ImpresaBasilicata, Molise, SardegnaCampania, Puglia, Calabria, SiciliaAbruzzo
Piccola50%60%35%
Media40%50%25%
Grande30%40%15%

In base all’art. 6, comma 5 del d.l. 124/2023, il credito d’imposta è cumulabile con aiuti “de minimis” e con altri aiuti di Stato, nonché Industria 4.0 e che abbiano ad oggetto i medesimi costi ammessi al beneficio.

Gli investimenti agevolabili, facenti parte di un progetto di investimento iniziale come definito all’art. 2, del Regolamento (UE) n. 651/201421, riguardano:

• acquisto, anche mediante contratti di locazione finanziaria, di nuovi macchinari, impianti e attrezzature varie destinati a strutture produttive già esistenti o che vengono impiantante nel territorio;

• acquisto terreni;

• acquisizione, realizzazione o ampliamento immobili strumentali gli investimenti.

Il credito d’imposta è commisurato alla quota di costo complessivo degli investimenti realizzati dal 01 gennaio al 15 novembre 2024 ed è soggetto al rispetto dei seguenti requisiti:

• il valore dei terreni e degli immobili non può superare il 50% del valore complessivo dell’investimento agevolato;

• l’investimento minimo dell’investimento è pari a euro 200 mila e l’importo massimo è pari a € 100 milioni.

Il credito d’imposta è rideterminato se:

• i beni oggetto dell’agevolazione non entrano in funzione entro il secondo periodo d’imposta successivo a quello di acquisizione o ultimazione;

• entro il quinto periodo successivo a quello di entrata in funzione, i beni sono dismessi.

Il credito d’imposta è revocato se non si osserva l’obbligo di mantenere l’attività nelle aree oggetto di agevolazione per almeno cinque anni dopo il completamento dell’investimento medesimo.

Immagina di poter investire 240.000 euro in un progetto che migliorerà la tua produzione e porterà la tua azienda a nuovi livelli di successo. E ora, grazie al credito d'imposta, puoi recuperare fino a 200.000 euro dalle tasse che dovresti versare.

È un'opportunità straordinaria che non si presenta tutti i giorni.

Non lasciare che il timore o l'incertezza ti trattengano. Se credi nel tuo progetto e hai l'opportunità di realizzarlo, non c'è motivo per cui dovresti aspettare. Ora è il momento di agire, di investire nel futuro della tua azienda e di cogliere tutte le possibilità che il Decreto Sud e Lab Mec ti offrono.

Sii audace, sii proattivo e prendi il controllo del destino della tua azienda.
Non rimandare più, perché il momento di agire è ADESSO!

Scarica il Catalogo completo